Furto d’Identità Facebook

L’autore del furto d’identità su facebook rischia da fino a 3 anni di reclusione.

Con l’eccezionale espansione delle possibilità di accesso al web e di mezzi di comunicazione quali forum, blog, facebook, twitter e instagram si è diffuso in forma sempre più capillare, il fenomeno conosciuto con l’espressione «social network» (alla lettera «rete sociale»).

fake facebook profilo

Ricatti, molestie e persecuzioni di vario genere sono purtroppo all’ordine del giorno, per non palare dei messaggi diffamatori.

Eppure tra i reati commessi sulla rete uno tra i più frequenti (e anche tra i più inquietanti) è il furto di identità.

Un fenomeno ben più esteso di quanto si immagini, che oltre tutto è anche molto difficile da controllare, nonostante i social network impongano a tutti gli aderenti di sottoscrivere la «dichiarazione dei diritti e delle responsabilità» e forniscano una serie di raccomandazioni per la corretta conservazione delle credenziali di autenticazione che consentono l’accesso alla propria area personale.

La fattispecie secondo il Codice Penale

La creazione di un profilo che non corrisponda ai propri dati o peggio ancora che utilizzi in modo indebito il nome, i recapiti o le immagini di qualcun altro integra il reato di cui all’articolo 494 codice penale, sempre che l’azione abbia lo scopo di causare un danno ovvero di procacciare a sé stessi o ad altri un vantaggio ingiustificato (che non deve essere obbligatoriamente di tipo economico). Questo reato è intimamente connesso alla diffamazione tramite facebook e al sequestro digitale.

La sostituione di persona, pur essendo stata introdotta precedentemente all’avvento della rete telematica (e quindi non contenendo un riferimento specifico alla sostituzione di persona avvenuta su internet) è ritenuto dalla giurisprudenza applicabile al caso particolare.

 La vittima, vale a dire il titolare legittimo di quelle generalità, è protetta anche dal codice della privacy, il cui art. 167 detta la regolamentazione in materia di trattamento illecito dei dati personali altrui.

Le sanzioni previste possono variare da uno a tre anni di reclusione, a seconda delle conseguenze che la violazione ha comportato.

Persona Fake su Facebook: Cosa Fare

Che cosa può o deve fare chi viene a conoscenza del fatto che qualcun altro si è servito dei suoi dati personali al fine di costruire un profilo fittizio”fake”?

Se la vittima vuole un risarcimento per l’immagine lesa o qualunque altra attività dannosa può chiedere l’aiuto di un avvocato specializzato in reati informatici e nei casi di reati più gravi, allora sarà il caso di richiedere anche l’intervento dellapolizia postale.

furto password internet online

Tempistiche punizione colpevole

Il tempo necessario cambia a seconda della tipologia di reato commesso e alle modalità della esecuzione (per esempio, se il profilo è stato già cancellato la procedura sarà più lunga). Una volta concluse le indagini preliminari sarà possibile agire in giudizio nei confronti del responsabile del comportamento illecito, sia in sede penale per fermare l’azione di disturbo e ottenere la condanna, sia in sede civile per avere il risarcimento del danno.

Uso improprio dei Social

È uno strumento, facile da utilizzare, molto veloce e in sostanza privo di costi, per scambiare informazioni, fare nuove conoscenze, entrare in contatto con molte persone accomunate da interessi affini.

«Condividere» è il termine che probabilmente esprime meglio di ogni altro l’obiettivo fondamentale e la stessa ragion d’essere del social network, una nuova realtà che nel giro di pochi anni è riuscita a modificare radicalmente il comportamento e le abitudini di una gran quantità della popolazione.

Strumenti come Facebook, che occupa senza dubbio una posizione privilegiata nel mondo dei social network, possono tuttavia diventare fonte di minacce per la sicurezza personale degli utenti.

La rete telematica infatti apre una finestra nelle vite di coloro che vi si registrano, consentendo a ogni altra persona l’accesso a una serie di dati personali che qualche volta sfocia nella commissione di atti illeciti da parte di terzi.


Curiosità: CatFish è un programma in onda su MTV che racconta storie sulle false identità su facebook utilizzate per scopi di ritorsione o per passione.


Fonte: Polizia di Stato

Clicca qui per leggere la FAQ realizzata dal Ministero della Difesa.

Compila il modulo per richiedere informazioni, 

Riceviamo solo su appuntamento.

  Roma, via Magnagrecia 39

  Ariccia, Largo Savelli 14

  Latina

  06 89346494 - 349 40 98 660
segreteria@studiobuccilli.com
www.studiobuccilli.com
x

 chiamaci 06 89346494 - 349.40.98.660 | invia emailsegreteria@studiobuccilli.com | assistenza sediRoma - Ariccia - Latina

UN AVVOCATO IN TUA DIFESA

x

Compila il modulo per una valutazione gratuita. 

Riceviamo solo su appuntamento.

 


Roma, via Magnagrecia 39

 Ariccia, Largo Savelli 14

  Latina

  06 89346494 - 349 40 98 660
segreteria@studiobuccilli.com
www.studiobuccilli.com